Opportunità fiscali della legge sulla politica energetica dei casinò commerciali

L’ambiente del casinò

Prima della recente crisi economica, i casinò commerciali raccoglievano almeno 30 miliardi di dollari di entrate ogni anno dal 2005 al 2008.1 Durante questo periodo, i proprietari di casinò statunitensi costruirono nuove strutture e ampliarono le dimensioni di quelle esistenti. A causa della crisi economica, la costruzione di nuovi casinò commerciali negli Stati Uniti si è fermata bruscamente e gli operatori dei casinò sono ora concentrati sulla riduzione dei costi delle strutture esistenti. scommesse sportive serie a

Le disposizioni fiscali della Sezione 179(D).

Sempre più spesso, gli operatori di casinò stanno approfittando delle disposizioni fiscali sull’efficienza energetica degli edifici commerciali, sezione 179 (D), dell’EPAct IRC, che sono state estese fino al 2013. Sono disponibili detrazioni fiscali EPAct per riduzioni energetiche qualificanti nell’illuminazione, HVAC (riscaldamento, ventilazione e aria condizionata). condizionamento) e involucro edilizio. (L’involucro dell’edificio è costituito dalle fondamenta, dai muri, dal tetto, dalle finestre e dalle porte dell’edificio, che controllano il flusso di energia tra l’interno e l’esterno dell’edificio.)

La natura delle proprietà dei casinò

I casinò commerciali spesso comprendono resort alberghieri, che offrono interessanti pacchetti di servizi per i loro clienti aziendali e familiari. I casinò sono particolarmente adatti all’EPAct grazie ai loro ampi piani di gioco, alle sale di occupazione degli hotel, alle sale riunioni e ai parcheggi. Ognuna di queste caratteristiche tipicamente consuma una grande metratura e il vantaggio EPAct ha un potenziale fino a 60 centesimi per piede quadrato per ciascuna delle tre misure sopra descritte. Alcuni dei casinò commerciali più piccoli misurano circa 50.000 piedi quadrati, mentre la maggior parte dei casinò americani supera in genere i 100.000 piedi quadrati. Uno dei più grandi, l’MGM Grand sulla Strip di Las Vegas, è di quasi 2 milioni di piedi quadrati. Gli hotel stessi sono i più favoriti della categoria di edifici della Sezione 179. (Vedere “Proprietà fiscali della legge sulla politica energetica più favorita per hotel e motel”)

È comune pensare ai casinò commerciali come situati in due stati, Nevada e New Jersey. Anche se è vero che questi due stati hanno i maggiori ricavi dai casinò commerciali, ci sono 12 stati con casinò commerciali negli Stati Uniti, gli altri stati con casinò commerciali sono: Colorado, Illinois, Indiana, Iowa, Louisiana, Michigan, Mississippi, Missouri, Pennsylvania e Sud Dakota. I membri dell’American Gaming Association hanno pubblicizzato alcuni dei loro impegni per la riduzione dell’energia. I casinò segnalati includono Boyd Gaming Corporation, Harrah’s Entertainment, Inc. e MGM Mirage. Hanno progetti che includono significativi risparmi energetici tramite cogenerazione, ERV (ventilazione a recupero energetico), unità HVAC più efficienti, sostituzione di luci a incandescenza con illuminazioni ad alta efficienza energetica, finestre con sistemi di illuminazione diurna ad alta efficienza energetica, accumulo termico solare e numerose altre iniziative di risparmio energetico.

La regola sottostante stabilita per qualificarsi per la detrazione fiscale sull’illuminazione della Sezione 179D rende i casinò e in particolare gli hotel casinò la categoria di proprietà più favorita per l’incentivo fiscale. Il set di regole richiede una riduzione di almeno il 25% di watt per piede quadrato rispetto allo standard del codice energetico edilizio ASHRAE (American Society of Heating Refrigeration and Air Conditioning Engineers) del 2001. La detrazione fiscale completa si ottiene con una riduzione del 40% di watt per piede quadrato rispetto allo standard ASHRAE 2001. Lo standard del codice edilizio per hotel/motel ASHRAE del 2004 richiede una riduzione della potenza del 40%, il che significa che qualsiasi installazione di illuminazione di hotel o motel che soddisfi i requisiti del codice edilizio si qualificherà automaticamente per la detrazione fiscale massima EPAct.

Camere di occupazione

Per la maggior parte delle altre categorie di edifici, le disposizioni fiscali della Sezione 179D richiedono il rispetto del requisito del passaggio a due livelli. Il confronto si basa sempre sull’illuminazione cablata anziché su quella plug-in. Le stanze per gli hotel dei casinò hanno il grande vantaggio di utilizzare spesso l’illuminazione plug-in e, poiché queste stanze funzionano come spazi di hotel e motel, sono specificatamente escluse dal requisito fiscale di commutazione bi-livello. Poiché le stanze degli occupanti sono solitamente uno degli spazi più grandi nei casinò degli hotel, i casinò sono generalmente in grado di utilizzare un’illuminazione ad alta efficienza energetica per generare grandi detrazioni fiscali EPAct per la struttura.

Spazi sul retro della casa

I casinò hanno spesso ampi spazi per cucina, deposito e lavanderia (il cosiddetto retro della casa) che storicamente utilizzavano l’illuminazione fluorescente T-12. Questa illuminazione è così inefficiente dal punto di vista energetico rispetto ai prodotti di illuminazione odierni che ne sarà illegale produrla negli Stati Uniti a partire dal 1° luglio 2010.4 Una volta cessata la produzione di questi prodotti di illuminazione della generazione precedente, il costo di sostituzione di queste lampadine inefficienti aumenterà. In parole povere, i casinò dovrebbero prendere in considerazione l’idea di agire ora per sostituire questi apparecchi di illuminazione per risparmiare sia energia che costi di sostituzione delle lampade. L’incentivo fiscale sull’illuminazione EPAct può essere utilizzato per affrontare le opportunità legate a queste modifiche di prodotto imposte dalla legge

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *